Le nostre giornate sono costellate di idee perfettamente razionali che ricerchiamo con cura perché essere logici nella società contemporanea è percepito come la miglior virtù.

Tutto ciò accade a danno della creatività, dote che abbiamo tutti e che possiamo sviluppare, ma che comunemente viene ritenuta poco importante e relegata al campo di azione degli artisti o dei pubblicitari.

Senza dubbio viene più facile agire per schemi fissi utilizzando soluzioni sicure, possibilmente molto collaudate e che ci danno quel confortante senso di tranquillità e protezione.

Eppure la nostra mente può fare molto di più che replicare gli stessi rigidi schemi. Il nostro cervello, infatti, con i suoi due emisferi ci mette a disposizione un grande ventaglio di abilità che sta solo a noi utilizzare.

Sappiamo che i due emisferi, che comunicano e interagiscono continuamente, hanno delle "preferenze": l'emisfero sinistro si occupa di logica, numeri, dettagli; l'emisfero destro predilige i colori, le immagini, la visione d'insieme.

Se ci fate caso siamo cresciuti pensando che quello che ci serve nella vita sta tutto nell'emisfero sinistro. Eppure l'emisfero destro con la sua creatività può proporre soluzione fantastiche all'emisfero sinistro che si occuperà poi di valutarne la fattibilità.

Pensiamo al caso della cottura: sicuramente possiamo usare il forno (tradizionale o microonde) oppure decidere di usare il fornello con padelle e pentole. A qualcuno però l'emisfero destro ha suggerito che si può cucinare anche in lavastoviglie. 

Una soluzione semplice e geniale che era lì a pochi centimetri da tutti noi!

Qual è la morale di tutto ciò? Che appena togliamo il velo alla nostra mente e la lasciamo operare come sa fare... ecco che le idee sgorgano libere.

Se poi qualcuna non sarà praticabile, ci penserà l'emisfero sinistro a dircelo. Ma così abbiamo molte più scelte, e un vantaggio straordinario nella vita è proprio avere più opzioni e non solo lunghi rettilinei da percorrere stancamente.

A presto!

Fabio

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google Plus